Mercoledì, Novembre 14, 2018

LA PARTE MIGLIORE È ESSERE FUORI SERIE!

Noi giovani di AC, in vista del prossimo “Sinodo dei giovani”, abbiamo scelto di “impegnarci” e dare il nostro contributo concreto per le nostre comunità ecclesiali e le nostre città, a partire dagli ambienti di vita che abitiamo quotidianamente.

Vogliamo essere testimoni credibili e assumerci la responsabilità di custodire il tempo e i luoghi che abitiamo. […]

Proprio perché «ci impegniamo noi e non gli altri», come diceva don Primo Mazzolari. Ci impegniamo, come giovani di Ac, nella realtà concreta della nostra Chiesa e della nostra associazione, con il coraggio dei sognatori e la fiducia nelle persone che incontriamo ogni giorno. […] «La Chiesa ha bisogno del vostro slancio, delle vostre intuizioni, della vostra fede», ha detto Papa Francesco ai giovani italiani lo scorso 11 agosto. Ci impegniamo a condividere questo «slancio» con tutti, e a camminare insieme perché il prossimo Sinodo possa generare frutti di gioia e speranza.

dal “Manifesto dei Giovani di Ac verso il Sinodo”

Ci stiamo apprestando a vivere due eventi ecclesiali importanti per il mondo giovanile, il Sinodo dei vescovi “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale” e la XXXIV Giornata mondiale della Gioventù a Panama nel gennaio 2019. La Chiesa universale sta puntando decisamente la sua attenzione verso i giovani e anche la nostra Chiesa diocesana è in sintonia col magistero di papa Francesco (cfr. Mons. Luigi Mansi Mansi, Lettera Pastorale alla santa Chiesa di Andria per l’anno pastorale 2018/2019). Come Associazione e come Settore giovani sentiamo forte la chiamata ad essere presenti in questo passaggio fondamentale per la Chiesa del nostro tempo, per divenire testimoni credibili nel quotidiano. Il brano che accompagnerà tutto l’anno associativo sarà l’episodio di Marta e Maria. Ciascuna delle due donne incarna un aspetto che vogliamo nutrire e mantenere ben vivo in noi. Maria ci ricorda che per curare la nostra interiorità dobbiamo prestare molta attenzione alle vite che incontriamo, proponendoci un modo di vivere inedito ed affascinante, fatto di ascolto profondo della Parola. L’atteggiamento di Marta garantisce una spiritualità non intimista, disponibile e capace al servizio. Marta e Maria vivono l’incontro con Gesù in modo diverso: ciascuna racconta qualcosa del proprio stile, della propria personalità, del proprio modo di fare. Sono entrambe amate da Gesù, nelle loro differenze, nella bellezza di ciascuna. C’è una parte buona, bella, dentro di noi. Scegliere la parte migliore significa riscoprire la propria preziosità, la propria originalità.

Per scoprirti anche tu fuori serie, cioè unico e prezioso, e per poter accogliere e donare la parte migliore..

Vi aspettiamo ogni Giovedi per i Giovanissimi (14-19)  dalle 20.30 alle 22.00