Venerdì, Aprile 26, 2019
Pin It

MINISTERO DELL'INTERNO- DECRETO 6 giugno 1990

Integrazione al decreto ministeriale 20 novembre 1986 riguardante il conferimento della qualifica di ente ecclesiastico civilmente riconosciuto a quarantadue parrocchie e la perdita della personalita' giuridica civile da parte di ventiquattro chiese parrocchiali, tutte della diocesi di Andria.

(GU n.149 del 28-6-1990)

                       IL MINISTRO DELL'INTERNO
  Visto il proprio decreto in data 20 novembre 1986, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre 1986, con il quale:
   venne  conferita  la  qualifica  di  ente ecclesiastico civilmente riconosciuto alle quarantadue parrocchie costituite nella diocesi  di
Andria;
vennero dichiarate estinte ventiquattro chiese parrochiali; vennero individuate la o le parrocchie che succedevano a ciascuna chiesa parrocchiale; Visto il proprio decreto in data 31 ottobre 1989, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 2 dicembre 1989, con il quale venne integrato l'elenco delle parrocchie costituite nella predetta diocesi; Visto il provvedimento con il quale il vescovo diocesano integra gli elenchi delle chiese parrocchiali estinte e dei connessi rapporti successori; Visti gli articoli 29 e 30 della legge 20 maggio 1985, n. 222;

 Decreta:
Nel decreto ministeriale in data 20 novembre 1986 richiamato in premessa: l'inizio dell'art. 3, e' sostituito come segue: "Dalla predetta data perdono la personalita' giuridica civile le seguenti trentasei chiese parrocchiali, tutte in comuni della provincia di Bari:"; l'elenco di cui al citato art. 3 e' integrato come segue: 25) Comune di Andria, chiesa parrocchiale Madonna di Pompei, sita in Andria, 70031 via Valle d'Aosta. 26) Comune di Andria, chiesa parrocchiale Maria SS. dell'Altomare,sita in Andria, 70031 piazza Altomare. 27) Comune di Andria, chiesa parrocchiale S. Cuore di Gesu', sita in Andria, 70031 viale Alto Adige, 118. 28) Comune di Andria, chiesa parrocchiale S. Giuseppe Artigiano,sita in Andria, 70031 via dell'Indipendenza. 29) Comune di Andria, chiesa parrocchiale S. Maria Vetere, sita in Andria, 70031 piazza S. Maria Vetere. 30) Comune di Andria, chiesa parrocchiale SS. Sacramento, sita in Andria, 70031 via Saliceti. 31) Comune di Andria, chiesa parrocchiale Sacre Stimmate, sita in Andria, 70031 piazza Unita' d'Italia. 32) Comune di Andria, chiesa parrocchiale SS. Trinita', sita in Andria, 70031 piazza SS. Trinita'. 33) Comune di Canosa di Puglia, chiesa parrocchiale S. Francesco e Biagio, sita in Canosa di Puglia, 70053 via Matteotti, 1. 34) Comune di Canosa di Puglia, chiesa parrocchiale Maria SS. del Rosario, sita in Canosa di Puglia, 70053 via Toselli. 35) Comune di Minervino Murge, chiesa parrocchiale Madonna del Sabato, sita in Minervino Murge, 70055 contrada Madonna del Sabato. 36) Comune di Minervino Murge, chiesa parrocchiale della Trasfigurazione, sita in Minervino Murge, 70055 via del Faro;
l'inizio dell'art. 4 e' sostituito come segue:
 "Alle trentasei chiese parrocchiali estinte di cui al precedente art. 3 succedono in tutti i rapporti attivi e passivi: relativamente alle seguenti dodici chiese parrocchiali, le parrocchie, aventi diversa sede e diversa denominazione, per ognuna indicata:";
l'elenco di cui al citato art. 4 e' integrato come segue: 12) Comune di Minervino Murge, chiesa parrocchiale della Trasfigurazione, comune di Minervino Murge, 70055 via del Faro, per quanto concerne tutto il patrimonio, la parrocchia S. Michele Arcangelo sita in Minervino Murge, 70055 piazza Gramsci; l'ultimo periodo del citato art. 4 e' sostituito come segue:
"relativamente alle restanti ventiquattro chiese parrocchiali, le parrocchie aventi la stessa sede e la stessa denominazione". Roma, 6 giugno 1990 Il Ministro: GAVA