Domenica, Agosto 20, 2017

Mercoledì 15 febbraio 2017 alle ore 19.00  i frati minori e tutta la comunità parrocchiale di Santa Maria Vetere celebreranno la Festa della Traslazione delle reliquie del Santo, detta popolarmente “Festa della Lingua”, che ricorda il ritrovamento della lingua incorrotta di Antonio oltre 750 anni fa, dopo più di trent’anni dalla morte.

Questo nome lo si deve a un avvenimento accaduto nel 1263, a trentadue anni dalla morte di sant’Antonio, quando i frati decisero di trasferire i suoi resti mortali nella nuova basilica costruita accanto alla chiesetta in cui era stato inizialmente sepolto. Nell’aprire la cassa di ruvido legno che conteneva le spoglie, il ministro generale dei francescani, Bonaventura da Bagnoregio (dichiarato santo da papa Sisto IV), si accorse con stupore che la lingua di Antonio era ancora intatta, senza i segni di decomposizione che avevano consumato il resto del corpo. Mostrando la preziosa reliquia ai fedeli, san Bonaventura esclamò: «O lingua benedetta, che hai sempre benedetto il Signore e lo hai fatto benedire dagli altri, ora appare a tutti quanto grande è stato il tuo valore presso Dio».

Durante la Celebrazione Eucaristica verrà affidato il mandato al Comitato festa "Santa'Antonio" che affiancherà i frati minori alla cura della festa di Sant'Antonio

la comunità parrocchiale e i fedeli tutti sono invitati.