Sabato, Aprile 21, 2018

In merito alla notizia circa la chiusura dell'oratorio parrocchiale di santa maria vetere corre l'obbligo fare alcune precisazioni onde evitare cattive chiavi di lettura.

La decisione di SOSPENDERE temporaneamente le attività dell'oratorio è stata presa per richiamare l'attenzione e la riflessione non solo dei ragazzi che utilizzano questi ambienti, ma anche dei loro genitori, al rispetto delle regole oltre a quello degli ambienti. Ciò non deve creare nessun allarmismo sociale, anche perchè viviamo in un territorio ricco di esperienze positive, da sempre la parrocchia promuove e favorisce attività di animazione pastorale altre al rafforzamento delle relazioni interpersonali.

Ma ci sono momenti, in un percorso educativo e formativo dei ragazzi, in cui è necessario prendere posizione più restrittive.

Abbiamo accolto con piacere i commenti di sostegno e al più presto incontreremo coloro i quali hanno mostrato la propria disponibilità ad aiutare nell'animazione dell'oratorio parrocchiale.

L'oratorio, dopo una pausa di riflessione, riaprirà sicuramente le proprie porte, ma al momento è necessario fermarsi per riflettere.

fra Rocco Iacovelli

Comunicazione per le famiglie.
L'oratorio è uno spazio educativo. Per essere più precisi, è un ambiente parrocchiale destinato alla pastorale giovanile della Chiesa cattolica, in cui gli animatori si impegnano ad educare e formare i bambini e i ragazzi. In questo momento, però, ci troviamo di fronte ad una situazione di emergenza, il nostro oratorio parrocchiale ha perso queste sue peculiari caratteristiche per il quieto vivere! Ci troviamo di fronte ragazzi che utilizzano questi spazi a loro piacimento, senza averne cura e rispetto (giochi rotti, palloni spariti, campo da calcetto usato come un bidone della spazzatura); ancora, ragazzi che non hanno alcun rispetto per gli Educatori che, GRATUITAMENTE, investono il loro tempo per la Parrocchia, - e ciò costituisce una grande risorsa per la comunità, visto che nel nostro quartiere, sappiamo benissimo, non ci sono centri ricreativi o altro -; infine, ma non per ultimo, l'assoluta mancanza di rispetto per il nostro parroco Padre Rocco, che ha da sempre creduto nel progetto dell'oratorio invernale. Abbiamo provato e investito del tempo per preparare attività alternative al semplice gioco del calcio, ma i ragazzi hanno bocciato queste iniziative; siamo stati al tempo stesso indulgenti con loro, rispettandone le scelte così come ci suggerisce San Giovanni Bosco quando dice "Amate ciò che amano i giovani, affinché essi amino ciò che amate voi". Ma la situazione è peggiorata!
Pertanto, siamo costretti ad annunciare la chiusura dell'oratorio, ci fermiamo per un tempo che sia per tutti momento di pausa e riflessione. A voi genitori, in primis, chiediamo di rendervi parte attiva di questa parrocchia, perché senza la vostra collaborazione non possiamo portare avanti un progetto educativo cristiano quale è quello dell'oratorio! Pace e bene