Lunedì, Agosto 19, 2019
Pin It

NOTE IMPORTANTI PER LA CELEBRAZIONE DEL SACRAMENTO DEL MATRIMONIO 

Preparazione al Sacramento 

Quando la data delle nozze è ormai decisa, i fidanzati si preoccupino di vivere un percorso di accompagnamento della comunità parrocchiale verso la celebrazione del Sacramento, in modo da avere una panoramica sufficiente degli aspetti essenziali della relazione di coppia, del matrimonio cristiano e delle scelte di vita che caratterizzano una famiglia cristiana.

Il corso di preparazione va frequentato nella parrocchia di appartenenza dei fidanzati; se sono di due parrocchie diverse devono scegliere quale diventi quella di riferimento per il corso e la documentazione.

Nella nostra Parrocchia il corso dei Nubendi va all’incirca da metà gennaio agli inizi di aprile e si conclude con una giornata di ritiro spirituale, al termine della quale il parroco, durante la Celebrazione Eucaristica vespertina, presenta i nubendi a tutta la comunità parrocchiale.

Preparazione dei Documenti

Nell' Arco dei tre mesi prima della celebrazione del Sacramento, i fidanzati si procurino i certificati di Battesimo e di Cresima.

Dopo di che si recano dal parroco di appartenenza della fidanzata per consegnare i certificati su citati e sottoporsi all’esame dei nubendi, che consiste nel rispondere ad una serie di domande che il parroco rivolge ai fidanzati in maniera separata. Fatto l’esame, il parroco compila le Pubblicazioni canoniche e civili, da esporre nella vetrina della parrocchia e del comune di appartenenza. Trascorso il tempo stabilito dal Codice, il parroco affida ai fidanzati il blocco di tutti i documenti finora effettuati, affinché essi li portino alla Curia vescovile di appartenenza, per ricevere il timbro del Nulla Osta e così riportare al parroco lo Stato dei Documenti completo. 

Prove del Matrimonio

Con il parroco bisogna concordare la data delle prove della Celebrazione del Sacramento. (Solitamente si fissano le prove due giorni prima della data del Matrimonio).

In questa occasione la coppia dei fidanzati fa innanzitutto le prove di tutta la celebrazione con il sacerdote che benedirà le nozze.

In un secondo momento si scelgono e si determinano le letture della celebrazione.

Poi i fidanzati si accostano al Sacramento della Riconciliazione. A questo Sacramento si accostano pure i genitori degli sposi e i testimoni.

Conclusa questa parte, i fidanzati sono tenuti a:

  • Comunicare al parroco la scelta di fare SEPARAZIONE o COMUNIONE DEI BENI.
  • Trasmettere i dati personali dei testimoni: Cognome e Nome, data di nascita, Residenza e Professione. I testimoni siano possibilmente cristiani praticanti, di fede integra e che non vivano situazioni irregolari che vanno contro la dottrina della Chiesa.

 Nota Finale:Gli Sposi non ricevono gli auguri in chiesa, per rispetto del luogo liturgico, ma all’uscita della chiesa. Subito dopo la celebrazione del Sacramento, gli sposi possono fare la foto-ricordo sul presbiterio soltanto con i genitori e i testimoni. Altre foto si effettuano all’esterno. Infine, all’uscita degli sposi dalla Chiesa, è vietato utilizzare coriandoli di carta che, soprattutto in giorni piovosi, recano un danno estetico alla piazza antistante.