lettera ai benefattori del chiesa di santa maria vetere per sostenere i lavori di restauro

Carissimi Figli di Santa Maria Vetere
pace e bene a tutti voi.

All’indomani delle celebrazioni dei 75 anni di fondazione della nostra Parrocchia, giunge alla nostra comunità un’ottima opportunità da cogliere, che diventa un regalo per la nostra parrocchia nel suo Giubileo appena vissuto. Da diversi anni era in cammino un progetto di restauro e rinnovamento della nostra struttura parrocchiale.

Grazie all’interessamento e al sollecitamento del nostro Pastore, il vescovo Luigi Mansi, finalmente è giunto il tanto atteso OK da parte della CEI per un suo contributo finanziario, attinto dall’8×1000, che corrisponde al 70 % della spesa complessiva, necessaria per l’attuazione di tale progetto. 
Così, come avete potuto notare, dallo scorso novembre, sono partiti ufficialmente i lavori di restauro del nostro complesso liturgico e parrocchiale. 
Per una maggiore conoscenza, vi informo su ciò che prevede il Progetto in atto: restauro esterno della chiesa e del campanile, realizzazione della nuova sacristia e della penitenzieria, restauro dell’antica sala S. Elisabetta (antico refettorio dei Frati), rinnovamento della casa canonica, all’interno della chiesa modifica del presbiterio e interventi sui problemi creati dall’umidità.

Il progetto prevede 365 giorni lavorativi. Come già detto sopra, la Provvidenza ci elargisce, per mano dei Vescovi Italiani e il prezioso contributo dell’8×1000, il 70 % delle spese.

A noi come parrocchia tocca coprire la restante parte della somma necessaria a portare a compimento questo progetto, che si rivela urgente e necessario, ossia il 30 %.

Ho provveduto a istituire un Comitato ad Hoc, che aiuti il Parroco a trovare vie possibili per recuperare i fondi necessari.

Il Comitato è costituito dai seguenti signori: Giovanni Sellitri, Mimmo Sellitri e Saverio Lavacca (membri del Consiglio per gli Affari Economici della Parrocchia), Vito Chieppa (segretario del Consiglio Pastorale Parrocchiale), Luciano Sgarra (membro del CPP), Rosalia Nenna, Tommaso Matera, Giuseppe Di Canio, Sebastiano Sinisi, Michele Cifaratti.

É particolare notare che viviamo questo momento propizio in un anno pastorale intitolato dal nostro Pastore: “Si prese cura di lui”
Una continua riflessione sulla Cura dell’Uomo, del suo cuore, dei suoi bisogni e della sua fede si allarga per noi alla CURA per la nostra CASA in cui tutti siamo nati alla vita cristiana e tutti ci sentiamo Famiglia. Affidando a me e a tutti voi il compito di prenderci Cura della nostra chiesa e dei suoi ambienti vitali, auspico che ogni famiglia, nelle sue possibilità, possa contribuire generosamente al ripristino della Bellezza e dello Splendore della nostra amata Chiesa di S. Maria Vetere.

A tal proposito ad ogni famiglia viene consegnata una busta che può essere utilizzata per deporre all’interno la propria offerta e consegnarla nelle mani del Parroco. 
Comunico anche che, per questa occasione, è stato aperto un conto corrente bancario su cui versare il proprio contributo.

Qui di seguito le coordinate bancarie

PARROCCHIA SANTA MARIA VETERE 
IBAN IT86 M030 3241 3410 1000 0303 732

CausaleCONTRIBUTO PER L’INTERVENTO DI RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO “CHIESA SANTA MARIA VETERE”

Durante questo anno verranno anche proposte diverse iniziative, mirate a incrementare il fondo economico necessario per tale Opera.
Sin da ora vi benedico per ogni gesto di amore e attenzione che esprimerete verso la nostra Parrocchia. E soprattutto Dio vi benedica e vi ricolmi di ogni bene. 
SI PRESE CURA…DELLA SUA CASA

Pace e bene.
Fra Rocco, vostro parroco

Brochure restauro 2020

Di admin