Nella Chiesa cattolica l’ottavario è una serie di otto giorni dedicati a cerimonie e a preghiere prima o dopo una solennità religiosa. Nel mese di Novembre dedicato alla Commemorazione dei Defunti, sarà opportuno, più che in ogni altro tempo, aver presente un ammonimento della Bibbia: “In tutte le tue opere ricordati della tua fine e non  cadrai mai nel peccato” (Siracide 7, 36). Dopo la morte vi è il giudizio, ma chi ama non teme né l’una né l’altro.Anche quest’anno la nostra Parrocchia dal 1 al 8 novembre celebra l’ottavario dei defunti, otto giorni di preghiera in memoria di quanti non sono più tra noi. I cristiani di fronte alla morte hanno una sola via da percorrere per comprenderne il senso, ed è la via delle beatitudini, come sottolineava l’anno scorso Papa Francesco nell’omelia della Messa celebrata al Cimitero del Verano: «Questa è la via della santità, ed è la stessa via della felicità. E’ la via che ha percorso Gesù, anzi, è Lui stesso questa Via: chi cammina con Lui e passa attraverso di Lui entra nella vita, nella vita eterna. Chiediamo al Signore la grazia di essere persone semplici e umili, la grazia di saper piangere, la grazia di essere miti, la grazia di lavorare per la giustizia e la pace, e soprattutto la grazia di lasciarci perdonare da Dio per diventare strumenti della sua misericordia».Quello delle beatitudini è il modo con cui la Chiesa guarda ai santi e vive la propria vocazione alla santità, a cui ogni singolo battezzato è chiamato, nella storia di ogni giorno. Con tale spirito la nostra comunità cristiana si appresta a celebrare la solennità di Tutti i Santi e la Commemorazione di tutti i Fedeli Defunti, di coloro, cioè che ci hanno preceduto sulla via delle Beatitudini, sulle orme di Cristo!

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.