Interno Chiesa Santa Maria Vetere

L’aula liturgica a navata unica con i suoi arredi e le sue rivisitazioni

La facciata della Chiesa è sobria, con un grande portale sormontato da una cornice, al di sopra del quale si apre un’ampia finestra. In cima, sugli spioventi, vi sono le statue dei due protettori della chiesa: S. Antonio e S. Pasquale, mentre al centro, in una nicchia, vi è quella di S. Francesco inginocchiato.

 Affresco esterno santa maria vetere
Affresco di Susanna Conversano 1992 

La chiesa presenta un’unica navata.

Alle pareti laterali erano collocati sei altari simmetrici, asportati negli anni Settanta. Sono rimaste ai loro posto, però, le tele che li ornavano.

Con gli intervento di restauro del 1991, venne rifatta la pavimentazione e molte lapidi ed epigrafi furono asportate e collocate in un vano adiacente alla chiesa (Museo delle lapidi).

L’arredo della chiesa era completato da un contro soffitto ligneo dorato con cassettoni a fondo azzurro e fiori stilizzato.
Gli apparati lignei (come il controsoffitto) risalgono al 1700, anche per la testimonianza dell’ Lapide Grimaldi

Le nicchie sul presbiterio.

Ai lati del presbiterio nel 1850 sono state realizzate due nicchie coi cristalli, e rispettive ampie cornici, vennero fatte a devozione di D. Domenico Fiordiliso di Cerignola. Fra il 1970 e 1980 queste vennero murate.
Nell’ Ottobre 2008 vengono riaperte le due nicchie e in esse vengono collocate le statue di San Antonio di Padova, in quella sinistra, e quella di San Francesco d’Assisi nella nicchia di destra.

Nel Gennaio 2013 in seguito ai lavori di risistemazione delle nicchie contenenti i due confessionili in legno, ormai danneggiati dall’umidità, in quello posto sul lato destro viene collocata la Statua di San Antonio di Padova.

Nel Maggio 2013 si riapre la Cappella Feriale, divenuta sede del Fonte Battesimale, in essa viene collocato il Crociffisso in legno e il fonte Battesimale che era deposto nel museo delle lapidi.

Sul presbiterio nell’edicola centrale della Pala d’Altare al posto del Crocifisso viene collocata la statua dell’Immacolata, mentre nelle nicchie laterali sono collocate in quella di Sinistra la statua di San Francesco d’Assisi., in quella di destra la Statua di Santa Chiara di Assisi.

La via Crucis

Sulle colonne laterali sono installate le 14 stazioni della via Crucis realizzata dallo scultore Luigi Santifoller di Ortisei (Bz), questa venne commissionata nel 1961 da padre Virgilio Ciamburri (allora superiore e parroco) e nel marzo 1963 venne benetetta e installata, il costo dell’opera £ 370.000 venne sostenuto dai beneffatori. (fonte cronoca dei frati del convento di Santa Maria Vetere)

Di admin